Categorie

Operazioni green e aiuti alle imprese nel bilancio sociale di Alba

Data di pubblicazione:
4 Maggio 2021

Condividi:

Nella terza Dichiarazione non finanziaria uno sguardo all’anno appena trascorso, tra attività svolte in sicurezza, sostegno alle aziende e scelte commerciali orientate sempre più a efficienza energetica e nuove tecnologie a basso impatto ambientale

Il 2020 verrà ricordato come un anno difficile (difficoltà che si stanno protraendo anche per il 2021): l’anno della pandemia. L’anno in cui le imprese e l’economia sono state investite da un vortice repentino e imprevedibile, con conseguenti mutamenti che si ripercuoteranno nel prossimo futuro.

Tutto il settore finanziario ha dovuto reagire alle compressioni del business dovute ai blocchi che hanno coinvolto molte attività economiche.

Molte aziende si sono adeguate, altre si sono riconvertite, altre ancora si sono trovate in seria difficoltà.

La realizzazione della nostra Dichiarazione non finanziaria (DNF) per l’esercizio chiuso al 31 dicembre 2020, è stata l’occasione per osservarci e fare un punto dell’anno appena trascorso, dal punto di vista delle attività e dei servizi per i nostri clienti.

Per noi è stato un anno di profonda resilienza, in cui la salute, la sicurezza, la prevenzione e le questioni di natura sanitaria sono state al centro del modo di operare, con una responsabilità diretta sui dipendenti, sui clienti e su tutte le parti interessate.

Abbiamo fronteggiato i cambiamenti di scenario con flessibilità e reattività, e questo ci ha permesso di proseguire le nostre attività in sicurezza attraverso il lavoro agile, che stavamo già sperimentando, e di garantire il sostegno alle imprese con iniziative utili a preservare la loro liquidità.

Per assicurare la migliore assistenza possibile, abbiamo creato strumenti di comunicazione ad hoc e rafforzato la nostra presenza sui canali digitali.

Dal call center per rispondere tempestivamente alle richieste dei clienti, alla newsletter mensile destinata a oltre 20.000 iscritti, a una sezione del nostro sito internet dedicata all’Emergenza Covid-19.

Abbiamo messo a disposizione una serie di iniziative e strumenti a sostegno dei nostri clienti e delle imprese italiane, prima tra tutte la possibilità di sospendere temporaneamente le rate dei contratti di leasing e dei mutui per i clienti in difficoltà economiche. Iniziativa che abbiamo integrato con la pubblicazione di circa 140 FAQ sul tema della moratoria e con l’attivazione di un numero di telefono e una mail dedicati.

In ottica di responsabilità nei confronti dei nostri clienti, e per dare un forte impulso al leasing come strumento ideale per il sostegno degli investimenti industriali e delle imprese in ottica di innovazione, sostenibilità e ripresa socio-economica, abbiamo ampliato la nostra offerta con diversi prodotti specialistici a tassi agevolati, anche grazie ai fondi messi a disposizione da diverse istituzioni.

Siamo da sempre convinti che innovazione e sostenibilità siano fondamentali per la crescita economica nel rispetto dell’ambiente, e in quest’ottica rientrano le misure agevolate per favorire lo sviluppo delle imprese: a partire dai finanziamenti con il contributo del Ministero per lo sviluppo economico (Mise) per acquisire anche in leasing macchinari, attrezzature, impianti, beni strumentali ad uso produttivo, hardware, software e tecnologie digitali (Tecno Sabatini), per proseguire con l’accordo stipulato con la Banca europea per gli investimenti (BEI) grazie al quale è stato possibile mettere a disposizione risorse finanziare per un miliardo di euro a favore di Pmi e Midcap italiane.

Nel corso del 2020 abbiamo inoltre rafforzato e ampliato il perimetro delle nostre partnership: da quella con Federalberghi, con l’istituzione di un finanziamento specifico con il leasing operativo dedicato agli associati, su prodotti di sanificazione per strutture ricettive, a quella con Agriconfidi per promuovere l’innovazione nel settore agricolo e forestale.

Una sezione della Dichiarazione non finanziaria 2020 è dedicata alle politiche commerciali messe in atto dalla società con particolare riferimento a efficienza energetica, green mobility e nuove tecnologie per l’abbattimento delle emissioni di gas serra.

Tra gli impegni più significativi di Alba emerge il finanziamento di interventi altamente specialistici nel comparto energy come la realizzazione del più grande stabilimento di agricoltura verticale in Europa alle porte di Milano, con una consulenza tecnica oltreché finanziaria per le implementazioni tecnologiche necessarie a ridurre i rilevanti consumi di energia richiesti dalla coltivazione idroponica o idrocoltura (coltivazione fuori suolo).

Infine, anche in questo anno difficoltoso abbiamo partecipato a incontri e manifestazioni, svoltisi in modalità digitale: da Ecomondo, evento di riferimento europeo per l’innovazione industriale e la bioeconomia circolare, al think tank promosso dall’Università Ca’ Foscari sul tema dell’innovazione strategica, in cui abbiamo portato la nostra esperienza e i progetti in cantiere sull’applicazione dell’Intelligenza Artificiale e Blockchain sul business del leasing.

Crediamo dunque che la risposta organizzativa e operativa che abbiamo saputo dare nell’affrontare la crisi legata al Covid-19 sia stato il banco di prova più efficace per confermare che la strada che abbiamo intrapreso sia quella giusta.

Guardando al futuro, ci stiamo preparando per il momento in cui usciremo da questa condizione di difficoltà attraverso una maggiore attenzione alla sostenibilità, che certamente giocherà un ruolo fondamentale, e agendo in collaborazione con tutti i soggetti deputati al rilancio del Paese.

Scarica la Dichiarazione non finanziaria 2020 di Alba Leasing nella sezione Sostenibilità o direttamente qui

CONDIVIDI QUESTA STORIA SUI TUOI CANALI:

Grazie, a breve riceverai una mail per confermare la registrazione!