Categorie

Alba Green prima al traguardo della Coppa Regina dei Paesi Bassi

Data di pubblicazione:
20 Maggio 2021

Condividi:

Il GS48 Luduan 2.0, sponsorizzato da Alba Leasing, si è aggiudicato una grande classica della vela d’altura, la regata intitolata a Giuliana d'Olanda che è parte integrante del Trofeo Arcipelago Toscano

Il GS48 Luduan 2.0, con vela brandizzata Alba Green, si è aggiudicato la 44.ma edizione della Coppa Regina dei Paesi Bassi.

Lo storico evento organizzato dal Circolo Nautico e della Vela Argentario, facente parte del Trofeo Arcipelago Toscano, è andato in scena nel secondo weekend di maggio con partenza nel tardo pomeriggio per consentire ai partecipanti di godere, con le luci del tramonto e della successiva alba, delle meraviglie dell’Arcipelago Toscano.

Finalmente la grande vela è tornata ad essere di casa a Porto Ercole dove una trentina di barche d’altura del medio Tirreno hanno ripreso a gareggiare dopo una lunga astinenza per le restrizioni anti-Covid.

Il vincitore finale overall della Coppa Regina dei Paesi Bassi, che avrà il diritto di vedere inciso sulla coppa il proprio nome, è dunque il Grand Soleil 48 Luduan 2.0, sponsorizzato tra gli altri da Alba Leasing, che ha percorso le 112 miglia in 20 ore e 10 minuti, vincendo la classifica ORC, il Trofeo Marinariello per la line-honours e il Trofeo Marevivo per l'equipaggio più giovane.

“Per me regatare nelle acque dell’Argentario vuol dire correre in casa”, ha dichiarato Enrico De Crescenzo, armatore del GS48 Luduan 2.0. “Nonostante la mia conoscenza del campo di regata, le insidie della navigazione nell’Arcipelago fanno sì che è sempre come una prima volta. Come una prima volta è quando vedi i colori dell’arcipelago e del promontorio, con le prime e le ultime luci del sole. Sono molto felice di avere vinto la Coppa Regina dei Paesi Bassi, è stato il giusto riconoscimento per un equipaggio che non si è mai risparmiato durante tutta la regata”.

Il percorso ha visto le imbarcazioni fare rotta dopo la partenza verso una boa al largo di Talamone, successivamente verso le Formiche di Grosseto, poi Montecristo e Giannutri lasciando sulla sinistra l'isola del Giglio, prima di rientrare a Porto Ercole.

La Coppa Regina dei Paesi Bassi è intitolata alla regina Giuliana d’Olanda per i suoi lunghi trascorsi a Monte Argentario, luogo prediletto dalla famiglia reale Orange per le vacanze estive per più di 40 anni.

 

 

CONDIVIDI QUESTA STORIA SUI TUOI CANALI:

Grazie, a breve riceverai una mail per confermare la registrazione!