FAQ

Fatturazione Elettronica

Tutte le faq

Cosa cambia?

Dal 1° gennaio 2019, entrerà in vigore l’obbligo di fatturazione elettronica come previsto ai sensi dalla legge di Bilancio 2018.

Pertanto le fatture dovranno essere emesse in formato XML e trasmesse, secondo le specifiche tecniche dell’Agenzia delle Entrate, attraverso il Sistema di Interscambio (SdI).

Per ulteriori informazioni sulla normativa consultare il sito dell'Agenzia delle Entrate.

Le fatture elettroniche ricevute dal 1° gennaio 2019 potranno essere stampate e conservate su carta oppure dovranno essere conservate unicamente in digitale?

Le fatture elettroniche in formato XML trasmesse e ricevute tramite il SdI dovranno essere conservate in formato digitale secondo le disposizioni di cui al Decreto del Ministero dell’Economia e delle Finanze 17 giugno 2014 e al Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri 3 dicembre 2013.

Posso inviare ai miei clienti le fatture elettroniche in formato XML tramite il SdI e le stesse fatture in formato PDF allegate ad un’email?

Premesso che solo la fattura elettronica XML veicolata tramite il SdI è quella rilevante ai fini delle disposizioni fiscali oltre che civili, è sempre possibile continuare ad inoltrare al cliente anche la fattura PDF tramite email (cosiddetta "copia di cortesia"). Alba Leasing Spa, per i primi mesi 2019, continuerà a produrre copia della fattura in formato pdf - che rammentiamo essere priva di valore fiscale - che verrà depositata nell’Area Riservata Clienti (ARC), cui La invitiamo a registrarsi, qualora non l’avesse già fatto.

Qual è la data di ricezione da cui decorrono i termini per esercitare il diritto di detrazione dell'IVA?

Con riguardo alla fattura elettronica XML veicolata tramite il SdI, la data di ricezione è resa disponibile al destinatario in funzione dell'indirizzo telematico di consegna prescelto. Nel caso di mancata consegna all'indirizzo telematico prescelto, o in caso di assenza di un indirizzo telematico, la data di ricezione della fattura è rappresentata dalla data di presa visione della stessa sul sito web dell’Agenzia delle Entrate da parte del cessionario/committente.

Se sei un cliente

Come ricevere le fatture di canone?

Iscrivendosi, se non già iscritti, nell'Area Riservata Clienti (ARC) presente sul sito albaleasing.eu e comunicando, nella sezione "profilo utente", il proprio indirizzo di posta elettronica certificata (Pec) e/o il proprio codice destinatario.

Copia delle fatture in formato PDF, priva di ogni rilevanza fiscale, sarà comunque disponibile, dopo la registrazione, nell'Area Riservata Clienti.

Cosa succede in caso di mancata registrazione nell'Area Riservata Clienti?

La fattura emessa da Alba in formato elettronico con validità fiscale sarà disponibile presso l'area riservata dell'Agenzia delle Entrate.

Qualora il cliente non dovesse registrarsi nell'Area Riservata, riceverà comunque una copia di cortesia della fattura all'indirizzo PEC, o mail o di posta ordinaria, come accade attualmente.

Come richiedere l'inserimento nelle fatture elettroniche di canone di un riferimento amministrativo ?

Per richiedere l'inserimento in fattura di un riferimento amministrativo è sufficiente specificare tale dato in fase di caricamento dei propri indirizzi telematici nella sezione "profilo utente" dell'Area riservata Clienti presente sul sito albaleasing.eu

Il Codice Destinatario oppure l’indirizzo PEC da inserire all’interno della fattura elettronica B2B può essere quello di un intermediario?

Sì, entrambi possono essere quelli di un intermediario. Il Codice Destinatario, composto da 7 caratteri alfanumerici, è attribuito dal Sistema di Interscambio ai soggetti che hanno in essere un canale di ricezione accreditato e che, per conto del cessionario/committente provvedono a ricevere la fattura elettronica dal SdI e a smistarla al destinatario finale. Viene inserito nel campo CodiceDestinatario così come l’indirizzo PEC è inserito nel campo PECDestinatario.

Se sei un fornitore

Con quali caratteristiche deve essere elaborato l’xml della fattura elettronica di vendita beni per Alba Leasing?

Dovrà essere inserito nel tracciato XML: la Partita Iva (06707270960), il Codice Destinatario di Alba Leasing (OV8RR6H), numero di ordine, numero di contratto, riferimento amministrativo secondo quanto comunicato da Alba

Se fornitore di beni leasing con accesso ad Area Riservata Fornitori: Devo caricare la copia di cortesia del documento fattura all’interno di ARF?

Sì, devo continuare a caricare nell'upload di ARF la/e copia della/e fattura/e di vendita in formato pdf, per consentire ad Alba Leasing di ricevere in modo più immediato alcune informazioni quali “numeri di matricola “, “descrizioni complete del bene/i”, “estremi di documenti di trasporto” etc., utili ai fini gestionali al controllo e verifica delle informazioni presenti che caratterizzano il/i bene/i.

Se sei un fornitore di beni leasing senza accesso ad ARF: Devo inviare una copia di cortesia della fattura?

si, è richiesto a tutti i fornitori l'inoltro di una copia di cortesia della fattura per rendere più celiri le operazioni di pagamento da parte di Alba Leasing o della Banca convenzionata

Se sei un fornitore di Servizi: Come inviare la copia di cortesia della fattura?

Inviando al copia di cortesia all'indirizzo mail dell'ufficio committente di Alba Leasing.

Per maggiori informazioni contatta il tuo riferimento interno ad Alba Leasing.

Altro

I consumatori finali sprovvisti di partita IVA sono compresi nel nuovo obbligo di fatturazione elettronica tramite il Sistema di Interscambio?

Sì, l’obbligo di fatturazione elettronica riguarderà anche le fatture emesse nei confronti di consumatori finali non in possesso di partita IVA (B2C).

Come verrà gestita la trasmissione delle fatture elettroniche verso i consumatori finali?

Le fatture elettroniche emesse nei confronti dei consumatori finali sono rese disponibili a questi ultimi dall’Agenzia delle Entrate nel proprio cassetto fiscale; una copia della fattura elettronica in formato analogico sarà messa a disposizione direttamente da Alba Leasing nell'apposita Area Riservata Clienti presente sul sito albaleasing.eu

Un’impresa in regime forfettario può trasmettere comunque le fatture elettroniche ai clienti tramite Sistema di Interscambio – SdI?

Sebbene le imprese in regime forfettario e in regime di vantaggio siano esonerate dall’obbligo di trasmettere le fatture elettroniche ai loro clienti tramite il SdI, nulla vieta loro di adottare comunque questa modalità.

Grazie, sei stato iscritto correttamente alla newsletter!