Categorie

Proprietà o noleggio? Perché conviene il leasing operativo

Data di pubblicazione:
3 Marzo 2021

Condividi:

Si amplia l’offerta di Alba Leasing a vendor e clienti con una struttura dedicata più ampia e un forte impulso al digitale come la firma elettronica e la piattaforma web HeyLis@ per la gestione dei contratti

L’innovazione tecnologica e un mondo in continua evoluzione ci hanno abituati a nuove forme di utilizzo di beni e servizi.

E il Covid-19, con i lockdown, il remote working, l’accentuazione della digitalizzazione e di nuovi paradigmi di quotidianità, hanno accentuato un processo che già da diverso tempo era giunto a maturazione.

L’utilizzo sta acquisendo un valore superiore rispetto al possesso: dal pay-per-use, allo sharing, ai servizi in abbonamento, formule che permettono di godere di un bene o servizio senza accollarsi gli oneri della gestione e manutenzione.

Pensiamo alle auto, per esempio: il remote working e le recenti limitazioni agli spostamenti ne hanno reso l’acquisto sempre meno necessario e profittevole, sia per i privati che per le aziende. Ed ecco quindi che nuove formule, dal car-sharing per gli spostamenti in città, al noleggio e al leasing, ci vengono in aiuto. Perché ci liberano dai costi di gestione e manutenzione, ci permettono di utilizzare l’auto solo per il periodo necessario e di sostituirla quando diventa obsoleta, senza sobbarcarsi costi inutili.

Ma non solo. Pensiamo alle apparecchiature elettromedicali o sistemi di information technology: periodicamente aggiornate, con nuove funzionalità, sempre più innovative. Perché acquistarle e non poterle sostituire se dopo pochi mesi sono già diventate obsolete, solo per ammortizzare il costo di acquisto? Grazie all’Internet of Things e al controllo remoto, è possibile pagare un bene solo per il tempo effettivo di utilizzo. O condividerlo con altri, aprendosi a nuovi scenari di sharing economy.

E anche il leasing, in epoca di Covid (sperando di poterla presto definire epoca di “post-Covid”), si evolve e si aggiorna nell’ottica della digitalizzazione, dell’elasticità di contratto, della flessibilità.

Il leasing operativo diventa sempre più strategico, perché al passo con un mondo in continua evoluzione, grazie a formule che permettono l’utilizzo di un bene e di alcuni servizi ad esso connessi a fronte del pagamento periodico di un canone unico che può comprendere, ad esempio, i costi di manutenzione e la copertura assicurativa all-risk.

Con la garanzia di potere avere a disposizione un bene adeguato alle esigenze, perché al termine del periodo di contratto è possibile decidere di sostituirlo con uno tecnologicamente più avanzato, e di usufruire dei benefici fiscali derivante dalla deducibilità della locazione.

Vantaggi a cui si aggiunge la possibilità, con Alba Leasing, di concludere i contratti “a distanza”, grazie alla piattaforma web HeyLis@ attraverso cui i fornitori convenzionati possono, nell’ambito del loro plafond, concludere i contratti con i loro clienti anche con la firma digitale.

Un importante cambio di prospettiva, in grado di offrire ai propri clienti un vantaggio competitivo e l’opportunità di fare il proprio business in un modo migliore.

Per saperne di più con Alba Leasing

 

Teresa Alberti, responsabile di Business Innovation e Digital Marketing di Alba Leasing

 

​Dott.ssa Alberti, che cosa è il leasing operativo e a chi conviene?

“Rispetto alla locazione finanziaria il leasing operativo è un servizio che il rivenditore o il produttore propone ai propri clienti per ripagare l’utilizzo di un bene per un determinato periodo. Lo scopo dell’utilizzatore o locatario non deve essere infatti l’acquisto ma la disponibilità di un’auto, una macchina utensile, una qualunque attrezzatura professionale o d’impresa. Per il fornitore il leasing operativo diventa un validissimo strumento di promozione delle vendite perché consente ai clienti di utilizzare il bene a fronte di un canone periodico di “noleggio” comprensivo per esempio di assicurazione, assistenza, manutenzione, telecontrollo, ecc. Inoltre, il cliente ha la possibilità di fare un'operazione fuori bilancio con canoni fiscalmente deducibili e utilizzare un bene sempre tecnologicamente avanzato. Non essendo previsto il riscatto del bene neanche al termine del contratto, per il fornitore il leasing diventa uno strumento di fidelizzazione della clientela. Inoltre, il vendor minimizza il rischio di eventuali insoluti che rimangono a capo della società di leasing la quale acquista di fatto il bene pagando subito il fornitore”.

 

In Italia il leasing operativo sta certamente prendendo piede ma in altri Paesi europei è una realtà ben più radicata.

“Questo significa che il leasing operativo ha ampi margini di crescita anche nel nostro Paese e Alba Leasing vuole essere parte attiva di questo cambiamento già in atto da alcuni anni. Da parte nostra abbiamo fatto quanto necessario per rendere vincente la nostra offerta con un prodotto che deve essere semplice, veloce e caratterizzato da un elevato livello di innovazione tecnologica, esattamente in linea con la nostra strategia aziendale. Per questa ragione il leasing operativo di Alba contiene in sé alcune componenti fondamentali come l’automatizzazione del processo di vendita, i tempi di delibera e di gestione della pratica, la modulistica e la firma digitale. I nostri vendor convenzionati, che attualmente sono una cinquantina, hanno accesso al tool gestionale online denominato HeyLis@ con cui sono possono in totale autonomia gestire le operazioni di leasing dal preventivo alla stipula del contratto”.

 

Cosa si può noleggiare con il leasing operativo e a quali costi?

“I beni tipici finanziati nel quadro di un modello di leasing operativo sono le auto, naturalmente, o i beni standardizzati come macchine utensili o carrelli elevatori. Adesso la gamma dei beni si è allargata enormemente e comprende anche macchinari elettromedicali, sistemi di information technology, mezzi agricoli, attrezzature professionali. Uno dei vendor “storici” per Alba Leasing è McWatt, una società che commercializza un ventaglio unico di mezzi di mobilità elettrica in ambito urbano ed extra-urbano, e quindi e-bike, motociclette e monopattini oltre che auto e furgoni. Per quanto riguarda i costi, invece, il canone di leasing viene definito in base alla solvibilità del cliente, alla valutazione dell’oggetto, al volume e alla durata del contratto. Detto questo, l’attuale livello dei tassi rimane storicamente favorevole e di questo non può che beneficiarne anche il leasing operativo”.

CONDIVIDI QUESTA STORIA SUI TUOI CANALI:

Grazie, a breve riceverai una mail per confermare la registrazione!