Categorie

Primo semestre 2021: uno sguardo alla ripresa del mercato

Data di pubblicazione:
27 Luglio 2021

Condividi:

Il mercato del leasing prosegue la tendenza positiva con oltre 14,5 miliardi di euro di nuovi finanziamenti. Si confermano i risultati della Nuova Sabatini e Tecno Sabatini 4.0.

È un mercato in crescita quello che segna l’inizio di questa estate 2021. Pur con il Covid che ancora pesa sulla società nel suo complesso, forti segnali di ripresa fanno auspicare il consolidarsi di una tendenza positiva.

L’economia italiana è in recupero, e il mercato del leasing e del noleggio a lungo termine registra nel suo complesso valori positivi, con un incremento globale nei primi sei mesi dell’anno del +39,2% in numero dei contratti e del 48,4% in valore, per un totale di oltre 334.000 nuove stipule e 14,5 mld di euro.

In quanto strumento fortemente legato alle dinamiche macroeconomiche e agli investimenti, il leasing infatti, se pur con variabili diverse a seconda dei settori, beneficia della crescita e raggiunge in alcuni casi i livelli pre-covid.

Come nel settore delle auto, per esempio, dove si registrano performance a due cifre in tutti i comparti, con valori complessivi del + 48,1% nel numero delle immatricolazioni e del +54,5% nel loro valore, sfiorando i volumi del 2019.

I beni strumentali, grazie anche alla Nuova Sabatini, crescono globalmente del +21,9% in numero di contratti e del +55,7% in valore, per un totale di oltre 5 miliardi di euro. A fronte di una flessione dello strumentale operativo, la crescita – come già avvenuto nel primo quadrimestre – è trainata dal leasing finanziario, che registra rispettivamente, per numero e valore, un +51,1 e un +72,1% (4,4 mld di euro). Tale crescita si avverte in particolar modo nelle fasce di importo intermedie: in quella compresa tra i 50.000€ e i 500.000€ si registra un picco del + 87,3% in valore, in quella compresa tra i 500.000€ e i 2,5milioni di euro raggiunge il +67,8%, mentre i contratti con valore inferiore ai 50.000€ registrano un incremento del +44,8% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

La Nuova Sabatini gioca un ruolo importante, se pensiamo che nel primo semestre dell’anno si sono registrati oltre 7,1 miliardi di € di prenotazioni totali, di cui più del 30% nel solo mese di giugno.  Il leasing è ancora una volta il mezzo preferito dalle PMI per sostenere gli investimenti nei beni strumentali: rappresenta infatti il 72,5% delle prenotazioni in Sabatini Ordinaria.

Anche il leasing immobiliare continua la tendenza positiva che si era già registrata nel primo quadrimestre e chiude il semestre con valori ancora più alti: +13,9% in numero di contratti e +19,1% in valore (oltre 1,4 mld di euro).

Le performance migliori si registrano nei “big ticket”, con valore superiore ai 2,5 milioni di euro: sia nell’immobiliare da costruire, dove la crescita è del (+12,9%), che nell’immobiliare da costruire, dove raggiunge il picco del +59,0%.

Il settore aeronavale e ferroviario è il più penalizzato dalla situazione pandemica, ed è l’unico che ancora registra valori in flessione (-14,3% in numero di contratti e -28,7% in valore), ma sicuramente possiamo attenderci una prossima ripresa con il progressivo ritorno alla ‘normalità’.

Infine, degno di nota è il settore delle energie rinnovabili, che dopo anni di flessione, nel 2021 cresce del +81,8% in numero di contratti e addirittura del 254,6% in valore.

PER APPROFONDIRE:

ASSILEA

CONDIVIDI QUESTA STORIA SUI TUOI CANALI:

Grazie, a breve riceverai una mail per confermare la registrazione!